mercoledì 8 agosto 2012

I've got a spork.

Marshall Flinkman

[Marshall has accidentally shot a man; they need the man's eyes for a retinal scan. Marshall digs into one eye with a letter opener
Agent Marshall Flinkman: Oh god. It's oozing. It's oozing everywhere, sir. 
Agent Jack Bristow: [via cell phone] That means you've ruptured the macula. The eye is useless, abandon it. Approach the second one gently, like a soft-boiled egg. You're going to need a digging instrument to assist with this. 
Agent Marshall Flinkman: [looks in a drawer] I've got a spork
Agent Jack Bristow: [bewildered] What's a spork? 
Agent Marshall Flinkman: It's like a half-spoon... half-fork, will that do? 
Agent Jack Bristow: That will work. 



Alias - season 4, episode 13

venerdì 3 agosto 2012

Come un cappello perso nel vento

Bastarono poche parole perché divenisse a entrambi evidente che tutto tra loro era cambiato. Le voci fredde e metalliche al telefono non facevano altro che restituire quella mutua rassegnazione che il tono spontaneo e spensierato cercava di celare.
Non che quello che c'era stato fosse svanito nel nulla, cancellato per sempre da mesi di lontananza, di assenza meditata, di volontaria pigrizia.
Semplicemente, come un cappello perso nel vento, i momenti passati assieme fluttuavano sempre più lontani da loro, sfuggevoli e irraggiungibili, e nonostante i tentativi e le innumerevoli corse per cercare di acchiapparli, si accorgevano di avere il fiatone, e che di nuovi, diversi cappelli ne era pieno il mondo.

Virgolette

Per duemila anni l'Italia ha portato in sé un'idea universale capace di riunire il mondo, non una qualunque idea astratta, non la speculazione di una mente di gabinetto, ma un'idea reale, organica, frutto della vita della nazione, frutto della vita del mondo: l'idea dell'unione di tutto il mondo, da principio quella romana antica, poi la papale. I popoli cresciuti e scomparsi in questi due millenni e mezzo in Italia comprendevano che erano i portatori di un'idea universale, e quando non lo comprendevano, lo sentivano e lo presentivano. La scienza, l'arte, tutto si rivestiva e penetrava di questo significato mondiale. Ammettiamo pure che questa idea mondiale, alla fine, si era logorata, stremata ed esaurita (ma è stato proprio così?). Ma che cosa è venuto al suo posto, per che cosa possiamo congratularci con l'Italia, che cosa ha ottenuto di meglio dopo la diplomazia del conte di Cavour? È sorto un piccolo regno di second'ordine, che ha perduto qualsiasi pretesa di valore mondiale, ... un regno soddisfatto della sua unità, che non significa letteralmente nulla, un'unità meccanica e non spirituale (cioè non l'unità mondiale di una volta) e per di più pieno di debiti non pagati e soprattutto soddisfatto del suo essere un regno di second'ordine. Ecco quel che ne è derivato, ecco la creazione del conte di Cavour!
Fëdor Dostoevskij, Diario di uno scrittore

giovedì 2 agosto 2012

Song For Today, 5

Ray LaMontagne
Ho scoperto Ray LaMontagne con questa canzone, colonna sonora del film Detachment.
Adesso me lo ritrovo ovunque.